Post-Covid 19 l’Italia deve ripartire dal suo patrimonio tangibile e intangibile. La “lezione” di The Founder

In una frase di The Founder, film che racconta la storia di McDonald’s, Ray Kroc, interpretato da Michael Keaton, colui che ha trasformato l’idea dei fratelli McDonald nell’impero che oggi conta più di 36mila punti vendita nel mondo, dice: “Non è solo il sistema, Dick. È il nome. Quel glorioso nome: McDonald’s. Diventa qualsiasi cosa tu voglia che diventi, è sconfinato, non ha limiti e sa di America“.

Agli inizi di questa crisi economica, la cui portata rischia di essere maggiore del 2008, fissiamoci questa frase nella mente “Quel glorioso nome … diventa qualsiasi cosa tu voglia che diventi”. E’ una lezione, una regola. Questa non è una crisi produttiva ma una crisi sistemica. Una paralisi completa. E allora bisogna preparasi a ripartire con qualcosa che ci possa contraddistinguere nel mondo. Come ora e più di ora. Il nostro valore patrimonio tangibile e intangibile.

Perché da lì occorre ripartire: dalla nostra industria d’eccellenza, dal nostro artigianato ricco di saper fare italiano e dalle nostre bellezze per il turismo. Quando l’emergenza sanitaria sarà alle spalle si dovrà ripartire e non basterà l’orgoglio per farlo ma ci vorrà un messaggio unico: l’Italia, il suo saper fare e le sue bellezze.

Ecco la clip.

 

Le battute complete:

Dick McDonald: Ti voglio chiedere solo una cosa, una cosa che non ho mai capito.

Ray Kroc: Va bene.

D: Il primo giorno hai visitato il locale…

R: Ah ah, mi ricordo

D: Ti abbiamo mostrato tutto: l’intero sistema, i segreti… siamo stati un libro aperto, perché non l’hai semplicemente…

R: Rubato? Potevo rubare le vostre idee e avviare una mia attività usando la stessa roba e avrebbe… fallito.

D: Come lo sai?

R: Sono l’unico a cui avete mostrato la cucina? Chissà quanta gente avete invitato lì dentro.

D: E allora?

R: E quanti hanno avuto successo?

D: Molti hanno aperto un ristorante.

R: Grande come McDonald’s? Certo che no. Nessuno ci è riuscito, nessuno ci riuscirà perché a tutti manca quell’unica cosa che rende McDonald’s speciale.

D: Ovvero?

R: Nemmeno tu sai cosa sia.

D: Illuminami.

D: Non è solo il sistema Dick, è il NOME. Quel glorioso nome McDonald’s. Diventa… Qualsiasi cosa tu voglia che diventi, è sconfinato, non ha limiti e sa di… sa di… sa di America.

 

 

Inglese:

Dick McDonald: I just have to ask you one thing. Something I’ve never understood.

Ray Kroc: Alright.

D: That day we met, when we gave you the tour…

R: Uh huh. What about it?

D: We showed you everything. The whole system, all of our secrets. We were an open book. So why didn’t you just…

R: Steal it? Just, grab your ideas and run off, start my own business… using all those ideas of yours. It would have failed.

D: How do you know?

R: Am I the only one who got the kitchen tour? You must have invited lots of people back there, huh?

D: And?

R: How many of them succeeded?

D: Lots of people started restaurants.

R: As big as McDonald’s?

D: Of course not.

R: No one ever has and no one ever will because they all lacked that one thing… that makes McDonald’s special.

D: Which is?

R: Even you don’t know what it is.

D: Enlighten me.

R: It’s not just the system, Dick. It’s the NAME. That glorious name, McDonald’s. It could be, anything you want it to be… it’s limitless, it’s wide open… it sounds, uh… it sounds like… it sounds like America.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RELATED POST

La storia aziendale nella prima pubblicità istituzionale di Esselunga

La notizia è rimbalzata veloce e con un eco importante negli ultimi giorni. Esselunga ha lanciato la sua prima campagna…

-->

Arriva il marchio “Toscana” per le aziende del Granducato. Uno strumento in più?

(foto tommasomorini/Pixabay) Toscana, Tuscany, Toskana. Il brand toscana è famoso in tutto il mondo. Le città: Firenze, Siena, Arezzo. Gli…

-->